Ponti, cascate, archi in pietra e farfalle… la meraviglia del Big Sur

Bentornati Turisti!

Dopo la tappa nella meravigliosa e incredibilmente “europea” San Francisco, eccoci proseguire il nostro viaggio verso sud, lungo la suggestiva e (apparentemente) incontaminata costa del Big Sur!

Per la prima sosta tecnica abbiamo scelto la località di Santa Cruz, una piccola cittadina californiana di circa 55.000 abitanti affacciata sull’oceano Pacifico, a nord della baia di Monterey (per informazioni sugli eventi e sul traffico, visitate il sito della pro-loco: http://www.cityofsantacruz.com/)
Per prima cosa, abbiamo scaricato i bagagli al Continental Inn, un carinissimo motel in stile coloniale, che vi consigliamo caldamente se vi doveste trovare da quelle parti ( http://www.continentalinnsantacruz.com).
Un volta riposati ci siamo diretti in centro, dove ci siamo rifocillati a dovere in un simpatico e variopinto ristorantino brasiliano, il Cafè Brasil .
Finalmente ritemprati, ci siamo diretti in auto verso la Natural Bridges State Beach, la spiaggia dove è possibile ammirare il più famoso punto d’interesse della zona, simbolo della città: il Natural Bridge di Santa Cruz.
Si tratta di un grande arco in pietra sulla spiaggia, scavato da migliaia d’anni d’erosione provocata dalle onde del mare.IMG_3608-2

Attorno alla spiaggia, abbastanza frequentata dagli abitanti del posto, è possibile trovare numerose postazioni bbq, dove poter organizzare pranzi o cene con amici e godere di una vista meravigliosa sull’oceano.

All’ingresso del parco naturale, si diparte inoltre un breve percorso a piedi su passerella, lungo il Santuario delle Farfalle Monarca. Pare infatti che questa particolare specie di farfalle, per un periodo limitato all’anno (febbraio – marzo) transiti da queste parti ed affolli il boschetto vicino alla costa. In città viene anche organizzato un Festival dedicato proprio a quest’evento naturalistico.

Noi abbiamo visto qualche farfalla, in effetti, ma di monarca nemmeno l’ombra… probabilmente non era il periodo migliore!

A metà pomeriggio, ripartiamo lungo il Big Sur…

bigsur_map

In realtà, quello che viene comunemente definito come “Big Sur” non ha dei confini precisi; indicativamente può essere individuato nel territorio costiero a Sud di Monterey, fin quasi a Los Angeles, attraversato dalla mitica Highway n° 1.
Il paesaggio ricorda un po’ quello delle Highlands scozzesi (temperature a parte) ed è costituito da una lunghissima scogliera incontaminata, a picco sul mare.
Infatti, per motivi morfologici e di accessibilità il Big Sur resta una delle aree più selvagge e naturali degli Stati Uniti.
Questo fa sì che sia possibile percorrere per ore ed ore la Highway, senza notare la minima presenza dell’uomo. Una cosa decisamente inconsueta per noi italiani, abituati ad un’edilizia piuttosto aggressiva.

IMG_3625

Il risvolto negativo di ciò, è che nella zona scarseggiano le strutture ricettive ed i ristoranti, ed è piuttosto raro incappare in stazioni di servizio o benzinai, quindi è caldamente consigliato decidere a priori dove fermarsi e dove rifornirsi di carburante. In linea di massima, meglio avere sempre il serbatoio ben pieno!

Riprendiamo il nostro cammino, e ci fermiamo nuovamente per una doverosa sosta fotografica al Bixby Creek Bridge, celebre per essere uno dei ponti di cemento a campata unica più alti del mondo, nonché uno dei ponti più fotografati della costa del Pacifico, grazie al suo particolare design ed alla sua invidiabile location.IMG_3624

IMG_3638-Modifica

Uno dei punti più suggestivi del percorso, dove è d’obbligo fermare l’auto almeno per un’oretta (preferibilmente poco prima del tramonto), è sicuramente la spiaggia del Julia Pfeiffer Burns State Park (http://www.parks.ca.gov/?page_id=578).
In questa spiaggetta, che si raggiunge dall’alto dopo un breve percorso a piedi di circa 2-300 metri, si trova una piccola cascata che, sgorgando direttamente da uno dei corsi d’acqua sulla pendice del Big Sur, va a tuffarsi dentro il mare, con un effetto mozzafiato.
Un posto incantevole che sembra essere uscito direttamente da un libro di fiabe, e che non a caso è molto gettonato anche per dichiarazioni romantiche, proposte di matrimonio, etc.

IMG_3660 IMG_3674

IMG_3645

Il tramonto ormai si sta avvicinando ed il sole dipinge un’atmosfera magica.

IMG_3661

IMG_3697

Il sole è ormai tramontato ed è calata la notte.
Decidiamo quindi di passare la notte a San Simeon, presso il Silver Surf (http://silversurfmotel.com), un motel senza pretese, ma con il giusto rapporto qualità-prezzo.
Stiamo facendo il check-in, quando del tutto casualmente la nostra attenzione viene catturata da una fotografia alle pareti… che ci ricorda qualcosa che avevamo visto anni prima in televisione…
Senza saperlo, siamo capitati a pochissima distanza da uno dei luoghi più strabilianti ed eccentrici degli Stati Uniti!
Ma di questo vi parleremo nel prossimo post… per ora vi garantiamo che non crederete ai vostri occhi!

See you soon!

 

Foto di Alberto Zorzi

Facebooktwittergoogle_pluspinteresttumblrby feather